Spalla congelata: Tra i rimedi vi è l’osteopatia.

La spalla congelata è una condizione dolorosa caratterizzata da dolore locale e limitazione di movimenti. In questo articolo vi parlo di come l’osteopatia rientra tra i rimedi utili per il recupero funzionale e la riduzione del dolore in questi casi. 

Cos’è e come si presenta

La spalla congelata (o meglio capsulite adesiva) è una patologia infiammatoria del cingolo superiore ed è caratterizzata da infiammazione, dolore, rigidità e limitazione del movimento della spalla.

La sua manifestazione clinica non ha sempre un esordio netto, motivo per cui la diagnosi conclamata a volte può giungere tardivamente.

Il decorso della malattia è progressiva ed invalidante, difatti sono stati individuate tre fasi:

  • I fase (fase di congelamento): Si ha la progressiva perdita di mobilità associato a dolore. La durata è variabile, ma all’incirca varia dai 3-4 mesi.
  • II fase: Il dolore tende leggermente a diminuire ma l’alterazione di mobilità permane. Ha una durata che va dai 4 mesi all’anno.
  • III fase (di scongelamento): coincide con il periodo di recupero funzionale. Ha una durata che varia da 1 a diversi anni.

Rimedi

Nel rispetto del dolore e della fase in cui si trova il paziente, è possibile effettuare dei trattamenti manuali volti al ripristino della corretta mobilità e funzionalità della spalla coinvolta.
A tale proposito il lavoro dell’osteopata associato a quello del fisioterapista è un’ottima scelta.
Lo scopo delle manipolazioni sarà quello di recuperare la mobilità e funzionalità della spalla sia dal punto di vista locale che dal punto di vista delle strutture che cooperano con esse. Nella mia pratica professionale, attraverso test di mobilità del rachide, spalla, dell’arto superiore in toto e di tutte le strutture muscolo-scheletriche (come cingolo scapolare e coste, spalla) e tendinee che cooperano con la spalla, mi è possibile agevolare il ripristino della mobilità perduto.
Ciò appena enunciato unicamente da un punto di vista biomeccanico, ma non è il solo! Permettendo una corretta mobilità e funzionalità di tutti i distretti coinvolti, si assicura anche una buona circolazione venosa e linfatica a livello dell’arto superiore, meccanismo importante per la riduzione e il drenaggio dell’infiammazione in loco.

About Osteopata Federica Testoni

Osteopata Federica Testoni, diplomata in Osteopatia presso Icom College of Osteopathic medicine, Master of science presso Nescot College, University of Surrey (Uk). Libera professionista ed assistente alla docenza presso Icom College. Iscritta alla Federazione Sindacale Italiana Osteopati (Fe.S.I.Os)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.