Acqua

Come ben sapete, soprattutto in estate, è assolutamente fondamentale bere acqua

In questo articolo vi espongo i motivi per i quali è così importante bere e come scegliere quella più adatta a noi.  

Perché è tanto importante bere? 

L’acqua è essenziale per la nostra vita. Oltre al fatto che siamo composti per circa il 60-65% di acqua, essa è essenziale in quanto permette: 

  • Il mantenimento della corretta temperatura
  • L’eliminazione delle tossine e prodotti di scarto 
  • La regolazione del volume cellulare 
  • Lubrifica muscoli ed articolazioni 
  • Rende la pelle elastica 
  • Favorisce la concentrazione e l’attività fisica
  • ecc.

Come scegliere l’acqua? 

Al supermercato ci sono tantissime tipologie e marche di acqua tra cui scegliere. Per scegliere quella più adatta a noi, è importante leggere l’etichetta. Tra i valori più discussi vi è sicuramente il residuo fisso. 

Con questo termine viene indicata la quantità di sali minerali diluiti nell’acqua. In riferimento ad esso l’acqua viene divisa in:

  • Minimamente mineralizzate (Residuo fisso inferiore a 50mg/l) 
  • Oligominerali (residuo fisso compreso tra 50 e 500 mg/l) 
  • Medio minerali (residuo fisso tra 500 e 1.500 mg/l) 
  • Ricche di minerali (residuo fisso oltre 1.500 mg/l, il cui consumo dovrebbe essere sotto consulto medico visto il rischio di effetti lassativi). 

Qual è l’acqua migliore? 

Non vi è un’ acqua che in assoluto è migliore rispetto alle altre. 

In caso di individuo sano la scelta dovrebbe essere effettuata principalmente in base al gusto personale (non tutte le acque hanno lo stesso sapore) e allo stile di vita:

Per esempio, nel caso di uno sportivo, sarebbe da prediligere un’acqua ricca di bicarbonato e di sali minerali al termine dell’attività. Questo permette di  reintegrare la perdita di liquidi e sali minerali, favorire l’eliminazione delle scorie, correggere l’acidosi dovuta alla fatica muscolare. 

Nell’anziano invece, oltre che bere circa 2 litri di acqua al giorno, è bene prediligere un’acqua calcica (valori di calcio superiori a 150mg/l) e, nel caso vi sia ipertensione, un’ acqua a bassa concentrazione di sodio (valori inferiori ai 20mg/l). 

Le acque calciche, sono preferibili anche durante la gravidanza e l’ allattamento.

Le acque solfate (solfato superiori a 200mg/l), sono consigliate in caso di stitichezza; e così via. 

In questo modo è chiaro che la scelta dell’acqua dovrebbe essere effettuata in base alla personali condizioni e al proprio stile di vita. 

In caso di malattie o condizioni particolari, è bene consultare il proprio medico curante il quale, considerando il vostro caso specifico, saprà consigliarvi la migliore scelta per voi.  

About Osteopata Federica Testoni

Osteopata Federica Testoni, diplomata in Osteopatia presso Icom College of Osteopathic medicine, Master of science presso Nescot College, University of Surrey (Uk). Libera professionista ed assistente alla docenza presso Icom College. Iscritta alla Federazione Sindacale Italiana Osteopati (Fe.S.I.Os)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.