A tutta prevenzione

Il tumore al seno e alla cervice uterina colpiscono una donna su tre. Per questo motivo è importante, anche in giovane età, la prevenzione

Cogliere i primi sintomi della malattia e sottoporsi periodicamente alle visite specialistiche di controllo è fondamentale per riscontrare anomalie o alterazioni sin dalle prime fasi.

Le malattie genitali o al seno non sono elettive dell’età avanzata. Un esempio è rappresentato dal HPV-Papilloma Virus. Questo virus è responsabile del tumore alla cervice uterina e può essere contratto sin dal primo rapporto sessuale. Pertanto la prevenzione (in questo caso fornito dal vaccino) è fondamentale per prevenire lo svilupparsi della malattia. 

Cosa fare

L’autopalpazione (lontano dai giorni del ciclo) e uno stile di vita sano (no fumo, poco alcool, dieta equilibrata e varia, attività fisica frequente) sono i primi passi verso la salute.

L’ autopalpazione permette di riscontrare se ci sono delle zone dolenti, la presenza di noduli o rigonfiamenti da segnalare al medico. 

In associazione a questo è molto importante effettuare esami di routine e dalla diagnostica avanzata (come ecografia e mammografia).

Di seguito vi ho fatto un elenco degli esami consigliati in relazione all’età della paziente. Ricordate che ogni caso è a se stante e, pertanto, in base al caso specifico e le indicazioni del medico di riferimento, verranno definiti la frequenza dei controlli e degli esami da effettuare.  

  • PRIMA DEI 20 ANNI: Visita ginecologica all’inizio dell’attività sessuale
  • DAI 21 AI 35 ANNI: Autopalpazione del seno (non sostituisce l’ecografia), visita ginecologica e senologica, Pap test, HPV-Dna test, controllo dei nei. 
  • DAI 36 AI 50 ANNI: Autopalpazione, visita ginecologica e senologica ogni anno, mammografia (dai 45 anni), HPV-Dna e Pap test, controllo dei nei. In questo periodo può insorgere la menopausa. Questo è un momento molto delicato per la donna ed è caratterizzato da molti cambiamenti ormonali e psicofisici. 
  • DAI 51 AI 65 ANNI: Visita ginecologica, HPV e Pap test, mammografia, esami delle feci (di solito ogni 2 anni, per ricercare il sangue occulto nelle feci). 
  • DAI 66 ANNI: Effettua periodicamente gli esami sovrariportati e, in base al proprio caso, seguire le indicazioni consigliate dal medico. 

Se hai una famigliarità per patologie al seno, del colon, delle ovaie, alterazioni inusuali o perdite vaginali, tieni a maggior ragione monitorata la situazione. 

About Osteopata Federica Testoni

Osteopata Federica Testoni, diplomata in Osteopatia presso Icom College of Osteopathic medicine, Master of science presso Nescot College, University of Surrey (Uk). Libera professionista ed assistente alla docenza presso Icom College. Iscritta alla Federazione Sindacale Italiana Osteopati (Fe.S.I.Os)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.